Exodus 2019

Storicamente il Legnano Chapter Italy (LCI) è sempre stato sensibile ad iniziative sociali e sempre le ha sostenute.

Domenica 23 giugno il LCI, dietro segnalazione di Antonella, ha aderito all’iniziativa proposta dal progetto 4Exodus.

Prima di raggiungere la Comunità di Villadosia, fraz. di Casale Litta (VA), non potevamo rinunciare ad un fantastico RUN quindi, con gli amici del Mediolanum Chapter ed alcuni Free Bikers, dopo essere passati dalla Valganna abbiamo raggiunto Ponte Tresa, Porto Ceresio (costeggiando la riva italiana del lago di Lugano), quindi Cuasso al Monte (di fronte alle Cave Bonomi famose per il porfido rosso) per poi riscendere dall’Alpe Tedesco.

Successivamente dopo esserci diretti verso il lago Maggiore siamo risaliti verso San Michele, Arcumeggia, raggiungendo alle ore 13.30 Villadosia per pranzare con gli amici della Cooperativa che nel frattempo avevano sapientemente cucinato ed apparecchiato per noi sotto al porticato.

Prima di iniziare il pranzo Marco, uno dei responsabili, ci racconta che 4Exodus è una Cooperativa Sociale Onlus nata dalla volontà di Don Antonio Mazzi.

Chi fa parte di 4Exodus è, prima di ogni altra cosa, educatore di se stesso e cerca di trasmettere tutto ciò che vive.

Quella di Villadosia è una Comunità educativa pedagogica che accoglie 20 persone con problematiche legate alla tossicodipendenza.

Durante la giornata gli ospiti sono impegnati in diverse attività come ad esempio la gestione della casa, un laboratorio di fotografia, di arte-terapia.

Sono attività scelte di volta in volta e proposte al gruppo intero oppure a piccoli gruppi. La struttura è anche dotata di una sala prove musicale a disposizione degli ospiti, ma anche aperta al territorio.

Il pane viene preparato in comunità tutti i giorni.

L’orto viene sapientemente coltivato dagli ospiti e recentemente sono state prese alcune arnie per avviare l’apicoltura.

La struttura, molto bella, confortevole e ben organizzata, è stata interamente ristrutturata dai ragazzi.

I cancelli della Comunità sono sempre aperti e pronti all’accoglienza, in modo da non creare una barriera con la vita che si svolge all’esterno.

L’accoglienza è un’apertura e accogliere vuol dire mettersi in gioco.

Chi accoglie si offre, si spalanca verso l’altro diventando un tutt’uno con lui.

 

L’iniziativa alla quale anche il LCI ha aderito è denominata “La Carovana”. E’ una vera e propria Carovana su due ruote, solo che invece di essere in moto il gruppo di “bikers” si muoverà in bicicletta.

Il progetto molto ambizioso prenderà il via a Milano per raggiungere Gerusalemme attraversando i Balcani. Lo scorso anno, nel breve tempo di 12 giorni, la Carovana si spostò da Gallarate a Reggio Calabria percorrendo circa 100 km ogni giorno.

Come spesso succede la giornata è volata via in un attimo, tra risate, brindisi e buona compagnia. Così dopo aver visitato la struttura composta di vari saloni, palestra, cucina, ecc abbiamo  appena il tempo di ringraziare ed immortalare l’evento con la foto di rito. È  ora di rientrare alla base.

Ringraziamo la Comunità di Villadosia che ci ha ospitato e contiamo di tornare

a far visita più numerosi.

 

 

Prima di rientrare a Legnano siamo riusciti a far tappa a Gallarate  dove è in corso il Motorday. È un’ottima occasione per rinfrescarci ed ascoltare ottima musica assistendo ai balli coutry dei “Chaltrones Original Country” ed ammirando le MOTO CUSTOM e MOTO  D’EPOCA in esposizione.

Gran giornata, ottima organizzazione.

Un saluto da Lia, Cristina, Marco, Antonella, Andrea, Brunella, Saverio, Elena, Giorgio, Sarah, Antonio, Erika, Max, Gabri, Fisio.

Ulteriori info relative alla Comunità sono disponibili sui siti internet

https://www.exodus.it/sedi-exodus/villadosia.html

www.4exodus.it

 

FISIO